Non fidatevi mai di chi vi assicura l’iscrizione alla Dakar

Mentre aspettiamo di sapere qualcosa dal Marocco, in particolare dalla prima vera tappa del Merzouga rally – terza edizione – parliamo un po’ di Dakar, ed in particolare di iscrizioni. Da diversi anni la gara è ad invito – nel senso che l’organizzazione, ASO – si riserva di accettare o meno i piloti al via. Non c’è più nulla di scontato … Continua a leggere

Sealine Cross Country Rally: vincitori Al Attiyah e Coma

Nasser Al Attiyah con Lucas Cruz su Toyota e Marc Coma su Ktm hanno vinto la prima edizione del Sealine Cross Country Rally in Qatar entrando così – per primi – nell’albo d’oro della competizione valida per la Coppa del Mondo FIA Tout Terrain e per il Campionato del mondo FIM Cross Country. La categoria quad è stata conquistata dal … Continua a leggere

Sealine Cross Country Rally: nulla cambia ai vertici

Restano saldamente al comando Nasser Al Attiyah (Toyota) nelle auto e Marc Coma (Ktm) nelle moto, nella prima edizione del Sealine Cross Country, in Qatar. La navigazione oggi ha giocato un ruolo importante, tanto è vero che… Mentre Nasser Al Attiyah vincendo la speciale di oggi ha incrementato il suo vantaggio, gli altri hanno vissuto varie vicissitudini. A cominciare – … Continua a leggere

Sealine: vittoria di tappa per la Mini di Al Rajhi e la Husqvarna di Barreda

Nonostante una foratura – ieri ne aveva collezionate due – l’arabo Al Rajhi ha vinto oggi la seconda tappa del Sealine Cross Country Rally in Qatar battendo il padrone di casa, Nasser Al Attiyah (Toyota) che conserva la leadership nella classifica assoluta. Barreda vince la tappa ma ieri sera si era visto retrocedere in 34. posizione a causa di 2 ore di … Continua a leggere

Sealine: la super speciale assiste ai trionfi di Al Attiyah e Barreda

Il Sealine è cominciato stasera con la prima speciale, anzi la super speciale. In luce, fin da subito, il beniamino di casa, Nasser Al Attiyah (Toyota) che ha vinto la prima prova. Il migliore in moto è stato Joan Barreda (Husqvarna). Non poteva cominciare meglio il nuovo rally raid della stagione, il Sealine Cross Country Rally del Qatar. Innanzitutto per … Continua a leggere

Italian Baja: due coppe del mondo a Pordenone

Gli sforzi continui e l’impegno di Mauro Tavella anche quest’anno hanno dato dei buoni frutti e saranno ben due le Coppe del Mondo che toccheranno il suolo italiano quest’anno, per la precisione territorio friulano. L’Italian Baja infatti, che si correrà dal 15 al 18 marzo, e quindi fra pochi giorni, varrà non solo per la Coppa del Mondo Rallyes Tout … Continua a leggere

Dakar 2012: uno sguardo al percorso. L’ Argentina

Se dei piloti abbiamo in parte già parlato è ora di scoprire il percorso della 33esima edizione della gara. Come ha fatto notare ieri in conferenza stampa Etienne Lavigne, il direttore generale della Dakar, si torna ad un tracciato in linea, abbandonando l’anello che negli ultimi tre anni aveva caratterizzato la gara. Se dei piloti abbiamo in parte già parlato … Continua a leggere

Casteu va alla Yamaha, non proprio ufficiale ma…

La notizia era già in giro da un paio di settimane ma avevano chiesto di aspettare a renderla pubblica e così eccoci qui oggi con l’ultima novità del mondo del rally raid. David Casteu passa alla Yamaha, dopo un paio di anni trascorsi in Sherco, con alti e bassi, specie nei risultati culminati nella conquista del titolo RTT 2010. La notizia … Continua a leggere

Volkswagen si ferma ! Basta rally raid ?

La notizia circola da qualche giorno ma in effetti non esiste ancora una conferma ufficiale della Casa tedesca. Davvero sembrerebbe che Volkswagen, contrariamente a quanto si pensava, e credeva, non disputi la prossima Dakar 2012 ma si ritiri in maniera definitiva dalle gare di tout terrain, a cominciare proprio dalla prossima Dakar in Sud America. La notizia circola da qualche … Continua a leggere

La politica e i rally raid

L’attuale instabile situazione politica internazionale rischia di compromettere pesantemente la stagione 2011 dei rally raid. Al momento non se ne parla molto ma è inutile nascondersi dietro un dito e forse è il caso di cominciare a capire e pensare seriamente a quello che succederà. L’attuale instabile situazione politica internazionale rischia di compromettere pesantemente la stagione 2011 dei rally raid. … Continua a leggere