Percorso Dakar 2013, seconda parte

percorso dakar 2013,dakar 2013,il percorso della dakar,il tracciato della dakar 2013,perù,cile,argentina,la dakar in sudamerica,dove va la dakar 2013,le tappe della dakar 2013Come da tradizione dopo la giornata di riposo alla Dakar c’è sempre una tappa tosta ed anche quest’anno, giustamente, non si sono cambiate le tradizioni. La speciale del 14 gennaio sarà la più lunga così come la tappa, la nona. I chilometri sono più di 800 ma non per tutti !

I camion infatti, il 14 gennaio, nella tappa che da San Miguel de Tucuman va a Cordoba fanno tutt’altro percorso, o meglio. Siccome le speciali sono divise in due e la prima parte sarà in mezzo a vegetazione e foresta, l’organizzazione ha deciso di non farla percorrere ai camion. Loro faranno in quel giorno solo 300 chilometri – la seconda speciale per moto ed auto – ed arriveranno per primi a Cordoba, prendendosi tutti gli onori del pubblico che in questa zona, si sa, è ‘caliente’ !

Il giorno dopo, martedì 15 gennaio la decima tappa porterà la carovana del rally a La Rioja, con diversi percorsi paralleli ed una speciale di 360 chilometri circa, oltre ad un trasferimento di 279. Il giorno dopo ci aspetta la terribile Fiambalà ! L’incubo di tutte le Dakar in Sud America, la tappa più brutta…quasi sempre, perchè l’anno scorso in effetti si poteva correrla con i finestrini aperti e il braccio appoggiato fuori. Così, proprio per questo motivo, Castera ha pensato bene che la si poteva peggiorare e quindi ecco tornare le dune infernali dei primi due anni ed anche qualche chilometro in più. Prima di oggi la speciale non aveva mai superato i 200 chilometri: quest’anno lo fa, e misura in tutto 220 km. “Dire se la tappa sarà difficile ha spiegato Castera, è impossibile perchè dipende dalle condizioni meteo e dalle temperature”. 

Il 17 gennaio si rientra in Cile con il solito trasferimento sulle Ande: sveglia molto prima dell’alba, le prime moto che lasciano il bivacco alle 4 di mattina e attraversano il paseo di San Francisco. Poi scendono e trovano la speciale di 319 chilometri che li porterà ad un appuntamento fisso, quello con Copiapo, e la speciale è annunciata più difficile del solito.

La gara non è ancora finita, per quanto questa sarà la speciale finale, quella che deciderà la classifica, anche se è vero che le gare finiscono sempre sotto la bandiera a scacchi… Da Copiapo si va a La Serena, ma si parte con calma perchè in quelle zone la nebbia la fa da padrona. Nove e mezza, massimo dieci si lascia il bivacco direzione La Serena dove non si va da un bel po’ di tempo. Anche in questo caso le speciali sono due, con dune nella prima e un percorso più rapido e facile nella seconda: il complessivo dei chilometri è oltre 700 e la PS misura 441 km.

Il giorno dopo ci si rilassa: è sabato, 19 gennaio e le speciali sono due, per un totale di 128 km di settore selettivo e 500 e passa di trasferimento. L’ultima prova è a 20 chilometri da Val Paraiso e la gara finisce qui perchè il 20 ci sarà solo il passaggio del podio a Santiago, in piazza della Costitution. 

Percorso Dakar 2013, seconda parteultima modifica: 2012-11-22T23:50:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento