Terza edizione del Merzouga Rally: da domani si fa sul serio

Finalmente ecco qualche notizia sul Merzouga Rally che ha preso il via oggi con un prologo di 14 chilometri, ovviamente in Marocco. 81 i piloti in moto, al via, più un Raid parallelo di cui fanno parte 12 piloti, e poi ci sono gli SSV (macchinine Razor) che sono venti e fra questi non c’è neanche un italiano.

Ma italiani in compenso, sono tutti gli altri, e i nomi sono quelli più noti del nostro panorama motociclistico a cominciare da Giovanni Sala che si è fatto convincere a risalire in moto per affrontare una gara in Africa e lo fa in sella ad una Ktm 350. Ma con lui ci sono Paolo Ceci, che ha il numero 1, Alessandro Botturi, Glauco Ciarpaglini e Mirco Miotto, Antonio Colombo e un po’ di amici come Francesco Tarricone, Stefano Pelloni, Claudio Zago, Paolo Michelotti, Ladis Dalle Mule e tanti altri ancora, fra cui spagnoli e portoghesi. Ma la cosa più clamorosa è la presenza, al gran completo, del team Bordone Ferrari che non sono schiera, come se nulla fosse, i suoi 4 piloti, Ceci appunto, Viladoms, Farres e Botturi ma vede nelle vesti di pilota anche Renato Ferrari che nonostante le chiacchiere, o forse proprio per sfuggire alle tante cose che si sentono dire e raccontare in questo periodo, salta in sella ad una Ktm 450 e partecipa alla gara.

Il prologo oggi è stato vinto dall’australiano Ben Grabham, su Ktm che ha battuto il portoghese pedro Bianchi Prata su Husqvarna e Alberto Cardona, venezuelano. Migliore degli italiani Glauco Ciarpaglini che si consola così dalla mancata partecipazione alla Dakar, gara alla quale il toscano ha dovuto, a malincuore, rinunciare almeno per il 2013. Domani prima speciale lunga del rally organizzato da Edo Mossi, 171 chilometri da percorrere.

Terza edizione del Merzouga Rally: da domani si fa sul serioultima modifica: 2012-11-05T00:03:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento