Rallye du Maroc, prima tappa

Erano da poco passate le ore 12 quando le prime moto hanno raggiunto il bivacco, o meglio, il fine tappa ad Erfoud, al termine della prima giornata del Rally organizzato da Npo. Alle 13 poi sono arrivate anche le auto, ma al momento non abbiamo neanche una classifica, vediamo che si riesce a ricostruire….Nessuno ha ancora diramato nulla, nè un comunicato (organizzazione o team privati), nè una classifica….che sta succedendo laggiù??

Armati di penna e foglio come ai vecchi tempi tentiamo di fare un po’ il punto alla fine di questa prima giornata di gara in Marocco. Avendo gli orari di partenza e quelli di arrivo ecco che possiamo calcolare, almeno sulla carta, il tempo impiegato a percorrere questa prima prova speciale. Il più veloce è stato Helder Rodriguez che con la sua nuova Honda ha chiuso la speciale in 2h.59’50”. Alle sue spalle Marc Coma che ha ottenuto un tempo complessivo di 3h.01′.02″ davanti a Cyril Despres che ha fermato i cronometri sulle 3h.02′.10″. Continuando con somme e sottrazioni, ecco che vengono fuori gli altri tempi: Joan Barreda ha ottenuto un 3h.10’31”, davanti al compagno di squadra Goncalves, a 3h.13′.26″. I due uomini del Bordone Ferrari hanno ottenuto 3h19’37” Chaleco e 3h25’06” Alessandro Botturi.

Nelle auto il più veloce ad un primo calcolo era sembrato Leonid Novitskiy che è riuscito a stare sotto le tre ore – come Helder Rodriguez – arrivando con un tempo di 2h.59’10”. Ma poi  continuando a contare sono saltati fuori i tempi di Vigoroux e Spinelli, anche quest’ultimo su Mitsubishi. Il brasiliano Spinelli ha chiuso con un tempo di 2h52’57” e dovrebbe essere il vincitore della giornata. Alle sue spalle il bel Eric Vigoroux ha chiuso con un eccezionale 2h.54’37”, e lui con tutti i controlli di passaggio sulla sua tabella.  Perchè dico questo? Perchè c’è chi invece non li ha….

Il resto è un po’ vago perchè mancano moltissime vetture all’arrivo e per esempio, la Mini di Holowczyc è al bivacco ma non è passata per ben 2 CP…se tralasciamo questo particolare allora scopriamo che il polacco ha un buonissimo tempo, ma per l’appunto non si sa se abbia percorso tutto il tracciato regolarmente. Al traguardo è arrivato in 2h.53’18”, mentre per esempio l’olandese della Lancer Mitsubishi, Ten Brinke è arrivato al traguardo in 3h00’24”, ma non si hanno notizie al momento di ben 18 vetture. Questa mattina per una defezione sono partite 54 vetture e solo 33 sono al bivacco  : 10 non sono andate oltre il CP3 e le altre forse stanno per arrivare.

Per chiudere, uno sguardo ai camion: la battaglia è cominciata bene visto che già Gerard De Rooy e Miki Biasion si fronteggiano sul filo dei secondi. Gerard oggi, che partiva dietro, ha chiuso in 3h08’36” contro le 3h.09’15” di Miki. Claudio Bellina ha ottenuto un tempo di 3h.52’21”.


Domani seconda tappa con 359 chilometri da percorrere, sempre con partenza ed arrivo ad Erfoud.

Rallye du Maroc, prima tappaultima modifica: 2012-10-15T18:36:00+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento