Nasser Al Attiyah conquista il bronzo alle Olimpiadi di Londra

Qui in Italia è stato praticamente quasi impossibile saperlo perchè la televisionenasser.jpg e i giornali parlano quasi esclusivamente degli atleti italiani, o di quelli comunque più conosciuti al pubblico. Ovvio quindi che il bronzo conquistato da Nasser Al Attiyah a Londra sia passato quasi nel silenzio più assoluto.

Il vincitore della Dakar 2011 ha finalmente conquistato anche la sua medaglia olimpica. Una soddisfazione ed un traguardo che il pilota del Qatar – o forse sarebbe meglio dire l’atleta – aspettava da tempo e che a Pechino gli era stato portato via per un soffio. Il tiro al volo, meglio conosciuto alle Olimpiadi come Skeet, è la specialità di Nasser, esattamente quella che gli ha permesso di conquistare la medaglia di bronzo. Lo skeet si differenzia dal trap (dove noi abbiamo preso l’oro con Jessica Rossi) perchè il tiratore deve spostarsi su diverse e varie pedane di tiro, ed è una specialità olimpica introdotta nel 1968.

Martedì scorso, primo agosto, Nasser si era già portato avanti nelle qualificazioni che contavano 36 atleti suddivisi in sei gruppi: Nasser si è battuto con il russo Valeriy Shomin vincendo il bronzo, mentre l’argento è andato a Anders Golding (146 punti)  – danese – e l’oro all’americano Vincent Hancock (148 punti) che lo aveva vinto anche a Pechino 4 anni fa.

Per Nasser si tratta della terza Olimpiade: aveva partecipato già a quella di Atene, nel 2004, finendo quarto, e poi a Pechino nel 2008 e quest’anno ai Giochi di Londra.

In questa stessa gara l’Italia ha piazzato il suo miglior tiratore – il sardo Luigi Lodde – al quinto posto.

 

Nasser Al Attiyah conquista il bronzo alle Olimpiadi di Londraultima modifica: 2012-08-06T09:44:00+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento