La classifica auto e camion finale del primo giorno

Come già detto c’è Stephane Peterhansel in testa alla classifica finale provvisoria della Baja Spagna. Il francese conduce con un vantaggio di poco più di 3 minuti sul russo Vasilyev con il suo G Force proto e di 5’12” sul pilota di Dubai, sempre su Mini. I camion hanno effettuato solo la prima speciale da 202 km e in testa c’è sempre lo spagnolo Adua su Iveco.

Appurate le prime tre posizioni troviamo alle spalle dei leader l’olandese Van Loon su Mitsubishi Lancer e il russo vincitore del Silk Way Rally, Boris Gadasin su G Force Proto. 

I camion facevano solo la prima speciale di oggi e il più veloce, Adua appunto, ha chiuso con un tempo di 2h.56 minuti netti. Alle sue spalle Elisabeta Jacinto con il suo Man che ha impiegato 3h.03’49”. Alex Caffi comincia a prendere confidenza con il suo Mercedes Unimog e ha chiuso in ottava posizione con 3h’34’32”: “abbiamo corso per oltre 50 chilometri nel fesh fesh –  racconta Giulio Verzeletti, in camion con Caffi – e non è stato facile. Alex è bravo, ha capito come si usa il cambio, non sbaglia le marce e riesce anche a buttare il camion di traverso. Correre con lui è emozionante, è bravo e nelle piste strette della Spagna ci fa provare qualche brivido. Speriamo domani di risalire di qualche posizione in classifica, ma non sarà facile. Quando arriviamo noi la pista è molto scavata e il fesh fesh sarà ancora peggiore di oggi”.

Nelle auto gli italiani sono tutti in classifica, ad eccezione di Camporese. Totani è nono davanti a Traglio, decimo. Manfrinato occupa la 14esima posizione, Grigoletto è 20esimo, davanti a Valentino Bombelli che dovrebbe essere 23esimo anche se non è molto facile capire le classifiche che sono abbastanza confuse. Salvi e Larini sono in classifica ma appunto, non è chiara la loro posizione. Speriamo di capirci qualche cosa di più domani mattina.

 

 

La classifica auto e camion finale del primo giornoultima modifica: 2012-07-21T23:35:03+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento