SWR: Terza tappa, la sabbia la fa da padrona

Sono ben 10 le vetture che questa mattina non hanno preso il via per la terzasilk way rally 2012,silk way rally,yakubov,kamaz,cross country fia,tout terrain fia,dessoude,lavieille,nissan,mosca,volgograd,terza tappa silk way rally tappa del Silk Way Rally che diventa via via più difficile. Oltre a Schlesser si sono ritirati cinque equipaggi auto russi – fra cui la Uaz di Cherkesov – il ceco Kasparek e un equipaggio turkmeno. Anche 2 camion ritirati, il Man dei tedeschi dell’Hamburger software e un Tatra.  

La giornata di oggi comincia con una sopresa. A causa delle forti piogge dei giorni scorsi il percorso viene accorciato e si allungano invece i trasferienti di oggi. Invece deghli 83 km previsti di asfalto i piloti ne hanno coperti di più entrando in speciale in quello che sul road book era il chilometro 212,87.

La speciale dunque, che doveva essere di 488 chilometri si è accorciata a 275 ed al termine ci vorrà un trasferimento di poco più di 100 km per rientrare al bivacco. La prima vettura ha preso il via in speciale alle 13,30. A soffrire oggi sembra essere Ronan Chabot fermo dopo il via e poi più avanti in attesa della sua assistenza, mentre gli altri proseguono la loro corsa con Lavieille in testa. Szalay è secondo assoluto con la sua Opel davanti al tedesco Kahle (foto qui sotto).  Lucio Alvarez restakahle.jpg insabbiato su una duna a quasi cento chilometri dal via – sabbia e dune la fanno ancora da padrone anche nella tappa di oggi – mentre Gadasin recupera un po’ lo svantaggio di ieri. Fra i camion è in testa il Kamaz di Nikolaev.kamaz.jpg

SWR: Terza tappa, la sabbia la fa da padronaultima modifica: 2012-07-11T20:43:13+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento