Mentre Schless rientra a casa Lavieille vince la speciale

Nella prima tappa non avevano avuto grande fortuna per colpa di una perdita d’olio,_EV23638_2.jpg ma nella seconda si sono rifatti e hanno portato al trionfo il nuovo Proto XI di Andrè Dessoude.

La seconda tappa del Silk Way Rally è stata vinta da Christian Lavieille sul nuovo buggy di Dessoude che alla mattina era partito dalla decima posizione sfruttando 1341839403744.jpgla sua priorità, invece che ventiduesimo che era la posizione in classifica del giorno prima. Così, lentamente, il francese ha rimontato la classifca arrivando al CP1 già in terza posizione assoluta, dietro ad Alvarez, l’argentino dell’Overdrive e 1341839019525.jpga Chabot, primo dopo essere partito 18° alla mattina.

Boris Gadasin partito per primo non è riuscito ad andare oltre la decima posizione di classifica – per colpa di un guasto alla pompa della benzina e per un errore di navigazione – mentre alle spalle di Christian si sono attestati Vasilyev, l’altro G Force in gara, Alvarez, Chabot e Jerome Pelichet che corre per la prima volta con un’altra Toyota della Overdrive – dopo anni di militanza con i Bowler.

Giornata nera invece per Thierry Magnaldi che corre con il nuovo buggy Juke: ha perso tre ore in speciale per un problema al motore che fino a ieri sera non era ancora chiaro al team francese. Stessa brutta sorte anche per Isabelle Patissier che con Thierry Delli Zotti è rimasta a mollo in un guado con il motore e tutta la strumentazione fuori uso. Un camion li ha tirati fuori trainandoli fino all’asfalto dove sono rimasti ad attendere la loro assistenza.

Mentre Schless rientra a casa Lavieille vince la specialeultima modifica: 2012-07-10T13:48:42+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento