Mauro Uslenghi, la seconda giovinezza

A 53 anni Mauro Uslenghi con la sua Husqvarna sta vivendo una seconda giovinezza. Nell’enduro sia lo scorso anno che quest’anno – nella Major – è salito spesso sul podio, e qui in Sardegna si sta togliendo delle belle soddisfazioni sia nel mondiale che nell’italiano. 

Terzo oggi nella classifica del campionato italiano tout terrain. Alle spalle di Botturi – che su mauro uslenghiquesti terreni si trova a suo agio come un topolino in una forma di formaggio – e Ceci, Mauro ha conquistato uno splendido terzo posto italiano, chiudendo la tappa decimo assoluto del mondiale.

“Sono davvero contento – mi dice quando lo intercetto a fine speciale per fargli i complimenti – terzo dell’italiano non è male”. Sorride mentre racconta la sua tappa, cominciata stamattina alle 8,25 quando è partito dalla 17esima posizione: “Ho raggiunto Goncalves dopo un po’ di chilometri e ho viaggiato nella sua polvere, ho provato ad avvicinarmi per superarlo ma era davvero troppo pericoloso. Siamo arrivati all’assistenza quasi insieme e poi quando siamo ripartiti Paulo ha accelerato e ci siamo separati. Ho proseguito fino a che mi ha raggiunto il suo compagno di squadra, Barreda, che partiva 20esimo, e abbiamo fatto un po’ di strada insieme. Al traguardo mi ha detto che mi stava dietro da un po’, ma a me non è sembrato. Comunque abbiamo fatto circa 10 chilometri insieme e poi l’ho lasciato andare. Quando siamo arrivati al traguardo, praticamente insieme, si è avvicinato e mi ha detto ‘scusa, ma quanti anni hai?’ e quando gli ho annunciato i miei 53 mi ha detto ‘ah però ! vai bene in moto”. Scoppiamo a ridere mentre me lo racconta !!

“Poi però ho perso di concentrazione. Ho commesso qualche errore, mi si è spenta la moto, sono finito in un canalone…mi sa che cominciavo ad essere un po’ stanco. Comunque ho continuato e dopo un po’ mi ha raggiunto Goncalves che probabilmente aveva sbagliato qualche nota. Alla fine ho fatto qualche errorino anche io, ma non importa, sono contento così. Avrò perso in tutto per i problemi vari, forse, due minuti”. I distacchi di Usle, oggi, sono di 7’01″30 nel mondiale, dal vincitore Viladoms e di 4’34″61 da Botturi, il più veloce degli italiani e quindi capoclassifica oggi per il Campionato TT riservato ai soli piloti italiani. In classifica assoluta ora Usle – nell’italiano – è quinto, alle spalle di Matteo Graziani da cui lo separano solo 9 secondi.

Mauro Uslenghi, la seconda giovinezzaultima modifica: 2012-06-27T17:06:39+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento