Sealine: la super speciale assiste ai trionfi di Al Attiyah e Barreda

sealine cross country rally,tout terrain,sealine,qatar,cross country,rally raid,bordone ferrari,nasser al attiyahIl Sealine è cominciato stasera con la prima speciale, anzi la super speciale. In luce, fin da subito, il beniamino di casa, Nasser Al Attiyah (Toyota) che ha vinto la prima prova. Il migliore in moto è stato Joan Barreda (Husqvarna).

Non poteva cominciare meglio il nuovo rally raid della stagione, il Sealine Cross Country Rally del Qatar. Innanzitutto per il numero di iscritti, che per una gara alla sua prima edizione non è poi malaccio: 25 auto, 29 moto e 11 quad. E poi per il successo della prima speciale, la famosa super speciale che ha sostituito da qualche anno il prologo: 4,2 chilometri di percorso. Un fettucciato che il vincitore, lo spagnolo dell’Husqvarna Rallye Team by Speedbrain ha coperto in 2 qatar_Botturi1_prologo.jpgminuti e 45 secondi battendo per soli 5 decimi il portoghese Helder Rodrigues su Yamaha. Marc Coma è terzo, davanti a Przygonski e Faria, mentre il primo elemento del Bordone Ferrari, Jordi Viladoms, è sesto davanti al nostro Alessandro Botturi, settimo (nella foto). Dal primo al decimo in moto i distacchi si contano in 10 secondi. Chaleco è dodicesimo mentre Farres ha chiuso 24° e Paolo Ceci 36°. In questo prologo ci sono stati dei cambiamenti, ed è il caso di dire… finalmente ! Sapete come funziona, no? Se la mattina dopo si parte in ordine inverso alla classifica della super speciale allora ecco che i piloti vanno piano in questa prima prova speciale, fino all’assurdità, accaduta qualche volta in passato, dello stop durante la speciale. Per ovviare a questa cosa la Federazione Moto ha stabilito che i primi dieci piloti in classifica nella super speciale potranno scegliere la posizione di partenza, e così ecco qui la classifica di oggi.

sealine cross country rally,tout terrain,sealine,qatar,cross country,rally raid,bordone ferrari,nasser al attiyahFra le auto invece il più veloce è stato appunto il padrone di casa, Nasser Al Attiyah che con la sua Toyota Overdrive Hi Lux ha messo tutti dietro. Il suo tempo è di 2 minuti e 56 minuti, mentre il secondo ha girato 8 secondi più lento ed  è Yazeed Al Rajhi (Arabia Saudita)su Mini All 4 Racing. L’altra Mini, quella di Al Mutawei è quinta davanti a Schless settimo in classifica.

Domani la prima speciale, verso il sud del Paese, di 330 chilometri: le previsioni parlano di laghi in secca, strade sterrate e piccole dune….

Sealine: la super speciale assiste ai trionfi di Al Attiyah e Barredaultima modifica: 2012-04-17T19:59:25+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento