Abu Dhabi, la battaglia fra Marc Coma e Joan Barreda

Husqvarna contro Ktm. Spagna contro Spagna, visto che entrambi i piloti vengono joan barreda, abu dhabi desert challenge, desert challenge, emirati arabi, husqvarna, barredadalla Penisola Iberica. Marc Coma ha agganciato Joan e lo ha superato ieri nella classifica generale, ma oggi “Dinamite” Barreda gli ha rosicchiato un paio di minuti…

Parliamo di due ruote e parliamo di Desert Challenge perchè questa prima battaglia nel deserto per la stagione 2013 è davvero interessante. La sabbia fa da sfondo ad una prima scaramuccia fra piloti e moto – nel senso agonistico – e mette subito in mostra quelli che saranno i protagonisti dell’anno. Barreda, in sella alla sua Husqvarna ha dominato la prima parte della gara, mantenendo la prima posizione ai danni dei piloti più blasonati e ieri mattina era partito con venti secondi di vantaggio nell’assoluta su Coma. Poi, nella doppia speciale di ieri, di 345 chilometri complessivi, Marc Coma lo ha battuto, rifilandogli 8 minuti e 47″ e si è piazzato in testa alla classifica, sistemando Joan in seconda posizione a 8’27”. Oggi poi il più veloce è stato Helder Rodrigues che ieri aveva chiuso la tappa in …- reggetevi forte -53. posizione, con 9 ore di forfettaria. La sua Yamaha aveva accusato problemi fin dalla mattinata, nel primo tratto cronometrato, spegnendosi ogni tanto, sembra per un problema elettrico. Per questo il portoghese aveva rallentato e nella neutralizzazione fra le due speciali aveva cercato di risolvere il problema, ma senza successo. Così quando nella seconda ps la moto si è spenta non ha potuto far nulla, se non restare lì e prendersi la penalità. Stamattina è partito da quella posizione, 53° appunto, alle 6,40 (quaranta minuti dopo il primo, Marc Coma) e ha vinto la speciale di 317 chilometri battendo Ruben Faria – Ktm – e Paulo Goncalves – Husqvi – mentre Barreda ha chiuso nono, davanti a Coma, undicesimo.

Nella classifica assoluta Marc è sempre primo con 6’34” su Barreda, secondobarreda.jpg assoluto davanti al compagno di squadra, il portoghese Paulo Goncalves. I nostri italiani sono andati bene oggi. Il Bottu ha chiuso in sesta posizione assoluta la speciale, dietro al compagno di squadra Jordi Viladoms, e davanti a Paolo Ceci tredicesimo. Bene Checco Tonetti, ventitreesimo nella classifica mista quad e moto, ma nella sua classe è quinto di tappa. Di Lucchese e la Giannetti non ho notizie, ma credo che Silvia si sia ritirata e di Manuel aspetto di saperne di più, forse è semplicemente in ritardo sul fine tappa. In assoluta Paolo Ceci è il migliore degli italiani dal suo decimo posto, ma per il Bordone Ferrari più in alto di lui c’è Viladoms, quinto. Botturi è intorno alla quarantesima posizione con il suo fardello di 19 ore di penalità per la rottura del motore nel primo giorno.

Domani la quinta ed ultima speciale di 287 chilometri che riporterà la carovana della gara ad Abu Dhabi dove alle 20 si terranno le premiazioni.  

Abu Dhabi, la battaglia fra Marc Coma e Joan Barredaultima modifica: 2012-04-05T15:31:46+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento