Ultimissime

Ecco le ultime notizie notturne.

Da oggi entriamo in Perù e l’ora della Dakar cambierà. Avremo due ore in meno rispetto adesso, il che vuol dire che ci allontaniamo ancora di più dal fuso italiano. Le informazioni purtroppo, giungeranno ancora più tardi perchè quando qui saranno le 3 di pomeriggio in Italia saranno già le 9 di sera.

 

Edoardo Mossi purtroppo non è più in gara. Edo era in gara da solo a bordo della sua Toyota Land Cruiser e ieri per un problema alla sua macchina è uscito dalla speciale saltando l’ultimo pezzo e perdendo 3 WPT. Purtroppo stamattina l’organizzazione ha decretato la sua esclusione dalla gara.

Manuel Lucchese si ritira. Stasera è arrivata la notizia al bivacco. Manuel ha rotto il motore della sua Husaberg ed è stato costretto a restare in speciale ad attendere il camion balai. Peccato perchè ce la stava mettendo proprio tutta per arrivare alla fine.

Husqvarna oggi ha vinto la sua primissima speciale alla Dakar. La tappa odierna è andata al giovane Joan Barreda che ha regalato questa enorme soddisfazione alla Casa e al team.

Domani bivacco separato per auto+camion e moto. Le moto domani avranno una speciale accorciata rispetto al previsto, ma dormiranno poi per conto loro in un bivacco, senza le assistenze. Per loro dunque, si tratta di una tappa marathon a tutti gli effetti. Auto e camion invece, insieme a tutta la carovana del rally faranno tappa ad Arequipa. Questa sera al briefing la ASO ha reso noto che fornirà a tutti i concorrenti moto un sacco a pelo, un kit con al suo interno alcuni generi di prima necessità, spazzolino da denti, saponetta, dentifricio e a tutti verrà anche dato un cappellino peruviano. In questo modo non ci sarà bisogno di portare i propri sacchi a pelo con il cambio, eccetera come accadeva in passato nelle tappe marathon con l’ovvio risultato che metà della roba poi andava perduta.

A proposito di cose perdute, anche questa è da raccontare. Alla giornata di riposo di Copiapo moltissimi team hanno portato le proprie cose a lavare all’unica lavanderia di Copiapo, neanche a farlo apposta, all’interno del Jumbo. Il problema è stato che immaginatevi voi una piccola lavanderia di paese alle prese con centinaia di capi portati a lavare più o meno tutti nello stesso giorno. Ovviamente metà delle cose sono andate perse e altre invece sono state mescolate oppure riconsegnate alle persone sbagliate. Per questo da qualche giorno al bivacco c’è la caccia alla biancheria scambiata. Vittime della cosa fra gli altri, il team Bordone Ferrari, la Tecnosport, alcuni giornalisti, un gruppo di operatori peruviani, ecc ecc.

 

Ultimissimeultima modifica: 2012-01-12T04:11:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento