Il naso rotto di Silvio Totani

L’equipaggio della Mitsubishi Pajero numero 412 della Mitsubishi RalliArt Off Road Italia ha vissuto una strana avventura sabato pomeriggio

Niente paura a casa ! Silvio sta bene, tanto è vero che il naso se l’è rotto in speciale, sabato scorso e non ha patito neanche quel dolore – questo lo dice lui – che secondo me è insopportabile visto che il naso è uno dei punti più delicati del viso. 

Le cose sono andate cosi’, e lo racconta suo fratello, Tito che lo ha rimesso in sesto. “Stavamo andando sulle dune, facendo attenzione a quelle tagliate e a scendere senza prendere rischi. Ad un certo punto nascosta nella sabbia c’era una pietra ma Silvio l’ha vista e ha sterzato verso destra dove in realtà ce n’era una ancora più grssa che ha preso in pieno. Pur con le cinture allacciate, Silvio ha battuto forte il viso sul volante e quando si è tirato su era una maschera di sangue. “Ma che hai fatto?” gli ha gridato Tito che si era spaventato a morte e Silvio invece lo guardava senza capire. Poi si è toccato il viso e ha visto che la mano era piena di sangue. Con tutta calma ha detto “Accidenti, mi sono rotto il naso. Tito, rimettimelo a posto”. Dopo una discussione di un minuto perchè Tito non aveva il coraggio di toccarlo, Silvio Totani ha detto, “se non lo fai tu me lo metto a posto da solo”. Cosi’ Tito ha preso il coraggio a 4 mani e lo ha rimesso a posto “e la cosa più agghiacciante è stato ascoltare e sentire lo scricchiolio delle ossa sotto le dita”. Fattosta che come niente fosse i due sono ripartiti e una volta arrivati al bivacco sono andati dai medici. “Il dottore mi ha visitato, mi ha fatto le lastre e mi ha detto che il naso era rotto!” Ma va??

E poi il medico ha chiesto “ma chi glielo ha rimesso a posto?” e quando Silvio Totani ha indicato suo fratello il medico gli ha fatto le congratulazioni per l’ottimo lavoro ! 

Il naso rotto di Silvio Totaniultima modifica: 2012-01-09T21:59:34+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento