Dakar 2012: secondo giorno di verifiche

All’ombra del grande veliero scuola – sul genere della nostra Amerigo Vespucci in Italia – e fra dakar 2012,miki biasion,pep vila,de rooy,iveco,aprilia,ktm,kamaz,astori,pederzoli,alberto gerli,privatoni alla dakar 2012,ralliart italia,mitsubishi,lavieilleuna nave scuola e l’altra, la Dakar 2012 arriva al suo secondo giorno di verifiche. I problemi di qualche team che si era visto bloccare alla dogana materiali di ogni genere sembrano risolti – a prezzo di qualche riscatto non da pochi pesos – e così anche i 20 piloti che ieri non si erano presentati alle verifiche stamattina sono arrivati puntuali alla Base Naval per le proprie verifiche.

Se c’è una cosa che qui non ci stanchiamo di fare è camminare. Da stamattina avrò fatto almeno dieci chilometri a piedi. La logistica, questa sconosciuta a Mar del Plata, ci obbliga a fare un chilometro per aggirare una transenna che basterebbe spostare riducendo lo spostamento a 50 metri, e quindi si cammina, si cammina e si cammina discutendo in ogni momento con i poliziotti che sono stati briffati di fretta e male e fanno quello che possono vietando praticamente tutto, così nel dubbio, non sbagliano. Correndo dalle verifiche amministrative al parco assistenza, dal podio al parco chiuso e si torna alle verifiche tecniche passando dalla sala stampa che sta a 3 km da tutto questo. E poi oggi ci sono le conferenze stampa, ogni ora ce n’è una: Ktm, Kamaz, Chaleco Lopez, Bmw, Aso, e poi stasera alle 18,30 c’è il cocktail offerto dal ministro del turismo, Enrique Meyer per tutti i presenti. E nel frattempo i piloti verificano e quindi devi andare a vedere se tutto va bene, intervistarli, fotografarli.

dakar 2012, pep vila, miki biasionEh sì che la giornata è cominciata prestissimo e alle 7,30 ero già alle verifiche con il team De Rooy e quindi con Miki Biasion che nella foto accanto sta conversando con il suo compagno di squadra, Pep Vila. Poi sono arrivati via via, Christian Lavieille che corre con una Mitsubishi misteriosa visto che nel team Dessoude, storico Nissan, non ci deve essere neanche un marchio Mitsu, e così la vettura è rossa come le altre ed in incognito. Poi è arrivata la squadra dell’Husqvarna, in anticipo rispettoDSCN7083.JPG alla convocazione, di quasi otto ore, e poi il team Pandakar, oltre ai nostri privatoni, Gianernesto Astori e Claudio Pederzoli con il magico dentista Alberto Gerli alla sua prima esperienza come assistenza. Alle 15 è stata la volta del team di Renato Rickler, e cioè RalliArt Off Road Italia con i suoi mezzi in gara, e assistenza – 3 Mitusbishi Pajero in gara oltre a due camion – e poi è toccato a Chaleco Lopez, alla coppia Tonetti – Tonetti, padre e figlio, e ad altri 300 e DSCN7107.JPGpassa piloti. Alla fine di questa giornata almeno 760 singole persone avranno terminato le operazioni preliminari. E se vi sembrano poche sappiate che domani dalle 7,30 si ricomincia con le verifiche fino alle 10 di mattina e saranno tutti i top team, dopodichè alle 13,30 ci sarà il briefing, in centro città, ed alle 15 si comincerà la sfilata sul podio, allestito in Plaza Colon…

 

Dakar 2012: secondo giorno di verificheultima modifica: 2011-12-30T20:01:13+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento