Campos bissa il successo della Spagna e vince il Portalegre

Il connubio Bmw/Mini porta bene al portoghese Felipe Campos che dopo essersi accaparrato la vittoria alla Baja d’Aragon a luglio, al volante di una Bmw X3 del team X Raid adesso conquista anche una delle prove di casa, la Baja Portalegre 500.

Il connubio Bmw/Mini porta bene al portoghese Felipe Campos che dopo essersi accaparrato la vittoria alla Baja d’Aragon a luglio, al volante di una Bmw X3 del team X Raid adesso conquista anche una delle prove di casa, la Baja Portalegre 500. Un ottimo risultato soprattutto se si calcola che Campos stamattina, alla fine baja portalegre 500,felipe campos,mini all 4 racing,x raid,helder oliveira,tecnosport,tout terrain,rally tout terrain,fia,coppa del mondo rallies tout terrain fia,schlesserdella prima prova speciale di 172 chilometri e mezzo era solo ottavo in classifica con la sua Mini All 4 Racing. Ha recuperato bene nell’ultimo tratto cronometrato, la terza speciale, di 253 chilometri, chiudendo con un vantaggio strepitoso sugli avversari, e rifilando, per esempio, ben 6 minuti al secondo di questa speciale, Miguel Barbosa, su Mitsubishi Lancer.

Ma la prestazione più bella, soprattutto perchè ottenuta al volante di una vettura italiana, la Nissan Pathfinder del team comasco Tecnosport, è quella di Helder Oliveira, secondo assoluto, staccato da Campos di soli 2’41”. Un successo per il bravo Oliveira che ieri sera aveva fatto strategia chiudendo il prologo in nonabaja portalegre 500,felipe campos,mini all 4 racing,x raid,helder oliveira,tecnosport,tout terrain,rally tout terrain,fia,coppa del mondo rallies tout terrain fia,schlesser,felipe campos vince la baja portalegre 500 posizione. In questo modo ha giocato bene le sue carte perchè davanti a lui questa mattina è partito Leonid Novitskiy che gli ha fatto da battistrada. Helder ha chiuso la seconda speciale, la prima di oggi, in seconda posizione a soli 11 secondi, proprio dal russo del team X Raid, battendo i suoi principali avversari, Boris Gadasin, Miguel Barbosa e il tedesco Mathias Kahle. Nella seconda speciale della giornata è stato bravo Helder ad approfittare della situazione e a tenere il ritmo chiudendo in terza posizione. In questo tratto ha dovuto arrendersi all’attacco di Campos, velocissimo sulla Mini All 4 Racing, e alla rimonta di Barbosa che gli stava comunque alitando sul collo. Un attacco che il portoghese della Mitsubishi ha portato avanti sperando di limare il più possibile il suo distacco (Oliveira gli aveva dato un minuto e mezzo nella ps precedente) ma non c’è riuscito ! Helder infatti ha conquistato la seconda posizione assoluta davanti a Miguel Barbosa per soli dodici secondi.

Un problema nella terza ed ultima speciale ha rallentato Leonid Novitskiy che ha concluso la gara in quinta posizione assoluta, staccato dal primo di quasi otto minuti e mezzo. Il russo ha comunque vinto il titolo di Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain FIA 2011 visto che il suo principale avversario per la corsa alla vittoria mondiale, Jean Louis Schlesser, fino a questo momento non ha ancora raggiunto il traguardo. Gli altri italiani al momento sulla linea di arrivo sono:  rispettivamente, in 16. posizione i fratelli Bellini, in 19. Marco Donadelli, in 22. Riccardo Garosci, e in 25. Rudy Briani

Campos bissa il successo della Spagna e vince il Portalegreultima modifica: 2011-10-29T20:02:47+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento