Miguel Barbosa comincia bene la Baja Portalegre 500

Una super speciale di 5,2 chilometri ha disegnato la griglia di partenza di domani mattina ma anche la prima classifica di questa gara di fine stagione, in Portogallo. Il più veloce, al volante di una Mitsubishi Lancer è stato il portoghese Miguel Barbosa che ha chiuso in 4’48”.

Una super speciale di 5,2 chilometri ha disegnato la griglia di partenza di domani mattina ma anche la prima classifica di questa gara di fine stagione, in Portogallo. Il più veloce, al volante di una Mitsubishi Lancer è stato il portoghese Miguel Barbosa che ha chiuso in 4’48”. Alle sue spalle la prima di una serie di Mini All 4 Racing, quella di Ricardo Leal Dos Santos staccato di soli 9 decimi e dietro di lui Felipe Campos, staccato di due secondi e 50 centisimi. Tutti e due sono su Mini. Quarto posto per la Opel Astra Proto di Nuno Matos e con lui i primi posti sono tutti di dominio portoghese. Alle sue spalle c’è il tedesco Kahle con la miguel barbosa,schlesser,baja portalegre 500,tout terrain,coppa del mondo fia rallyes tout terrain,oliveira,tecnosport,pierpaolo larini,danisi light,t3 light dust devilMercedes 35cc vista anche a Pordenone durante l’Italian Baja. Novitskiy, l’attuale leader di coppa del mondo, ha chiuso in ottava posizione a 10 secondi dal più veloce di oggi.

Per trovare Jean Louis Schlesser bisogna scendere in 13. posizione, ma la cosa più sorprendente è il mezzo con cui corre il francese. Avendo già vinto il titolo per la categoria 2 ruote motrici, Jean Louis si è tolto il gusto di provare a correre  – da quanto tempo non lo faceva?? – con una 4 ruote motrici. Così ha affittato una Mitsubishi L200, quelle belle potenti, e sta correndo con quella.

Meglio di lui hanno fatto Helder Oliveira con la Nissan Tecnosport che ha chiuso nono, e Rudy Briani che con una L200 – anche lui, ma quella italiana della RalliArt – ha ottenuto la dodicesima piazza. Più indietro invece Pierpaolo Larini, 29esimo assoluto, con la nuova Danisi T3 Light, il mezzo leggero visto all’Italian baja e in pieno sviluppo quest’anno.

A proposito di questo mezzo…Il T3 Light “Dust Devil” ha una trazione posteriore, costruita su di un telaio tubolare in acciaio ad alta resistenza, che pesa meno di 700 kg ma è larga 2 metri ed ha un passo di 2,60 mt. I freni a disco sono dotati di pinze a quattro pistoncini e sono forniti da Brembo, gli ammortizzatori, della ORAM, sono completamente regolabili e le molle Eibach completano la configurazione delle sospensioni. Con EVOCORSE sono stati sviluppati appositamente per questa vettura i cerchi da 14″ con bead-lock.

Il gruppo propulsore è composto da un motore a tre cilindri ben collaudato e affidabile, capace di 140 CV, unito ad un dispositivo CVT con cinghia in kevlar che assicura una trasmissione affidabile a basso costo e collega il motore a un differenziale di tipo Torsen per il quale è possibile avere, su richiesta, il comando di bloccaggio manuale.

Miguel Barbosa comincia bene la Baja Portalegre 500ultima modifica: 2011-10-28T18:38:12+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento