Al via la Baja Portalegre 500, in Portogallo

Comincia oggi con il prologo l’ultimo episodio della Coppa del Mondo FIA Tout Terrain, in Portogallo, con una delle gare classiche di fine anno: la Baja Portalegre 500. Si deciderà qui il titolo perchè Schlesser grazie alla vittoria in Egitto si è avvicinato pericolosamente alla vetta della classifica e quindi il russo Leonid Novitskiy si è visto costretto ad andare in Portogallo per difendersi.

Comincia oggi con il prologo l’ultimo episodio della Coppa del Mondo FIA Tout Terrain, in Portogallo, con una delle gare classiche di fine anno: la Baja Portalegre 500. Si deciderà qui il titolo perchè Schlesser grazie alla vittoria in Egitto si è avvicinato pericolosamente alla vetta della classifica e quindi il russo Leonid Novitskiy si è visto costretto ad andare in Portogallo per difendersi.

Correrà per la prima volta con una Mini All4 Racing insieme all’inseparabile Andreas Schulz e alle sue spalle casomai servisse ci sono tre clienti Bmw, Ricardo Leal Do Santos, anche lui su Mini,  Felipe Campos – il vincitore della Baja di Spagna a luglio – e Bernardo Moniz, tutti sullo stesso tipo di vettura. 63 le vetture iscritte ed attese al via che sarà alle 14,30.

Per i colori italiani c’è il team Tecnosport anche se la vettura, il Nissan Pathfinder, è affidato ad uno degli idoli di casa, Helder Oliveira. Ma anche RalliArt Offroad è presente in Portogallo con Rudy Briani, Marco Donadelli, Pierpaolo Larini, tutti su Mitsubishi. Infine, correrranno anche Franco Grigoletto suToyota e Massimo Cavinato su Nissan Navara. Oggi il prologo, o meglio la super speciale, di circa 5 chilometri e mezzo che darà il via alle danze di questa 25esima edizione della gara, mentre sabato ci saranno due prove speciali, una di 160 e l’altra di 280 chilometri, approssimativamente, per un totale di circa 426 chilometri.

Al via la Baja Portalegre 500, in Portogalloultima modifica: 2011-10-28T09:44:20+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento