Un’altra tripletta per il team X Raid

Un’altra tripletta per il team X Raid. Cambiano la posizione e i nomi, ma alla fine sempre di tre vetture del team tedesco si tratta.

Un’altra tripletta per il team X Raid. Cambiano la posizione e i nomi, ma alla fine sempre di tre vetture del team tedesco si tratta. Il polacco Holowczyc su Bmw X3 si è aggiudicato la sua seconda vittoria di speciale precedendo il compagno di squadra su Mini All 4 Racing, Peterhansel di poco meno di tre minuti mentre la terza piazza di tappa è andata al russo Mironenko, staccato dal primo di circa 20 minuti.

“Holo” è sempre più al comando della classifica assoluta con un vantaggio di due ore e cinque minuti su Peter che è ora saldamente al secondo posto dopo gli errori di navigazione odierni di Zheludov, sulla sua Nissan Frontier. In realtà il bel polacco (non potete dirmi che non è bello,silk way rally, aso, kamaz, bom, X Raid, holowczyc, peterhansel, tout terrain guardate la foto qui accanto !) ci tiene tantissimo a vincere questa gara e lo sta dimostrando con una condotta di gara pulita e prudente. Anche stamattina era partito con prudenza, senza spingere troppo ma poi ha dovuto sostituire una gomma bucata e così mentre era fermo il russo Zheludov ne ha approfittato e lo ha passato. Holo è ripartito ma si è ritrovato nella polvere della Nissan e questo è stato più di quanto potesse sopportare. Ha cominciato a tirare (lo so, la polvere di quello che ti sta davanti fa questo effetto !! E chi corre in questi rally lo sa benissimo !) e lo ha passato, ma poi nell’ultima parte della speciale ha rallentato perchè ha trovato la Mini, che stava davanti a tutti e si è reso conto che stava andando piano per un qualche problema al sistema di raffreddamento. Così ha rallentato – vi rendete conto? lui che è in prima posizione – ed è rimasto con Stephane per assicurargli tutto l’aiuto possibile in caso di bisogno !

Da parte sua Peter aveva cominciato ad avere problemi al sistema di raffreddamento del turbo già  dopo 150 km dal via, e capirai, calcolando che oggi ne avevano la bellezza di 689 di speciale !!! Si è fermato due volte, per mettere acqua nel sistema e poi non ha forzato troppo. E voi vi chiederete…ma l’acqua dove l’ha presa? Che ci vuole ? L’ha trovata in una fattoria. La prima volta ha usato la loro, che avevano in macchina, e poi, dopo aver corso in mezzo all’erba alta, in cima ad silk way rally,aso,kamaz,mini all 4 racing,peterhansel,pandakar,bmw,x raid,holowczycun passo, e su alcuni lunghi sterrati, pur nelle difficoltà della navigazione, hanno avuto la fortuna di incappare in una fattoria e trovare l’acqua per far respirare un po’ il turbo. Ma la storia va raccontata nel dettaglio : Stephane è sceso dalla macchina ed è entrato nel cortile della fattoria, vestito di tutto punto e con il casco in testa. Seduta vicino alla casa c’era una signora anziana senza denti che si è non poco spaventata vedendolo avanzare così – di corsa – verso di lei…e ti credo !! Poi lui ha sorriso e sono arrivati gli uomini che avevano appena ammazzato un agnello e lo stavano ‘spellando’ prima di macellarlo. Giuro che avrei voluto essere lì per vedere la scena. Questi con le mani piene di sangue che vanno verso Stephane e lui che in inglese, o francese, o con i gesti, chiede dell’acqua per il motore…Ha fatto bene ‘Polo’ il suo copilota a restare in macchina ad aspettare 🙂 

Fra i camion vittoria oggi di Kabirov su Kamaz, ma va segnalato il secondo posto di speciale di Franz Echter su Man, ed è il suo miglior risultato fino ad oggi. In classifica generale Loprais – oggi terzo – è secondo a 52 minuti dal russo della Kamaz.

E i nostri italiani? La sfortuna oggi ha baciato loro. Dopo 200 chilometri di speciale sono finiti dentro una buca abissale mentre erano a circa 100 km/h e sono saltati altissimi con il risultato che nell’atterraggio hanno strappato la ruota anteriore dell’Unimog. Ora sono fermi che cercano di riparare l’impossibile. Speriamo che riescano a ripartire ed arrivare in tempo al bivacco.

Domani per fortuna la tappa è un po’ meno allucinante: due le prove speciali di una tappa da 424 km. La prima misura 113 chilometri e dopo una neutralizzazione di circa 35 km gli equipaggi ripartiranno per la seconda ps lunga 54 km.  

Un’altra tripletta per il team X Raidultima modifica: 2011-07-14T16:16:26+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento