Oggi a te domani a me !

Se ieri era toccato a Stephane Peterhnasel fermarsi con un problema alla sua Mini All 4 Racing oggi invece, nella seconda tappa del Silk Way Rally 2011, è toccato al vincitore della tappa di ieri, dei camion però !

Se ieri era toccato a Stephane Peterhansel fermarsi con un problema alla sua Mini All 4 Racing oggi invece, nella seconda tappa del Silk Way Rally 2011, è toccato al vincitore della tappa di ieri, dei camion però !

Il russo Eduard Nikolaev  al volante del suo Kamaz è stato costretto a fermarsi al chilometro 145 della speciale ed ha perso due ore nette per cercare di sistemare un problema meccanico. Si è fermato anche il suo compagno di squadra, Mardeev che era il Kamaz più indietro in classifica, ma il gran lavoro dei due equipaggi ha portato ad una soluzione solo un paio d’ore dopo ed ora Nikolaev si ritrova indietro in classifica rispetto ai suoi colleghi degli altri Kamaz in gara. Ma sfortunato è stato anche il vincitore auto di ieri e cioè il russo Alexander Zheludov (Nissan Frontier) che ha avuto un problema in speciale, tecnico, che gli è costato al traguardo un ritardo di 50 minuti.

Fra le auto il più veloce è stato ovviamente Peterhansel partito più indietro stamattina – ma come da regolamento non più indietro della ventesima posizione – per la precisione undicesimo –  ed in IMG_4149.jpggrado di recuperare gran parte del suo svantaggio. Sugli altri avversari però, e non sul leader della classifica, perchè il suo compagno di squadra, il polacco  Krzysztof Hołowczyc  che ha chiuso al secondo posto con un distacco di 14 minuti e 9 secondi ora è leader dell’assoluta con un vantaggio su Stephane – decimo assoluto – di 2 ore e 09 minuti. In classifica generale alle spalle del polacco troviamo il proto Nissan di Lavieille seguito dall’altra Bmw X Raid, quella del “cliente” russo Mironenko. 

La Panda di Verzelletti-Calubini al momento non è ancora arrivata al traguardo, ed è abbastanza normale vista la lunghezza della tappa. Va poi detto che a rendere le cose parecchio difficili ai nostri eroi saranno le grandi caregge dei camion. E già perchè i camion al Silk Way, pur se nelle piste strette, partono mescolati alle auto fin dalla seconda tappa. Il Kamaz di Nikolaev dunque, che ieri aveva ottenuto il secondo tempo assoluto di scratch, cioè di speciale, oggi è partito secondo, davanti a non poche vetture, e così anche altri camion velocissimi. Figuratevi quindi nel fango che cosa troveranno quelli partiti più indietro. Comunque teniamo le dita incrociate e speriamo bene! La vittoria nei camion oggi è andata al sempre forte Firdaus Kabirov, sempre su Kamaz, che ha battuto Hans Stacey in ripresa dopo i problemi di incendio di ieri. Nella classifica generale ora Kabirov è primo con un vantaggio di 35′ su Karginov – Kamaz – e di 43′ sul Tatra del giovane Loprais.

Oggi a te domani a me !ultima modifica: 2011-07-11T20:08:22+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento