Abu Dhabi Desert Challenge, si va a incominciare

Da oggi primo aprile, al sette, si correrà negli Emirati Arabi Uniti, il Desert Challenge di Abu Dhabi, valido come seconda prova della Coppa del Mondo rallies Tout Terrain Fia, e anche per il Campionato del mondo RTT moto.

Da oggi primo aprile, al sette, si correrà negli Emirati Arabi Uniti, il Desert Challenge di Abu Dhabi, valido come seconda prova della Coppa del Mondo rallies Tout Terrain Fia, e anche per il Campionato del mondo RTT moto.

Sono molti i nostri piloti italiani che vi sono andati a prendere parte e sono partiti dall’Italia per la maggior parte un paio di giorni fa. Fra loro ci sono i nostri gemelli De Lorenzo su Isuzu, e Checco Tonetti con il suo Predator. Per le due ruote invece il gruppone degli italiani è più nutrito. Seguendo la numerazione che è stata assegnata ad ogni pilota, posso dirvi che al via ci sono: Paolo Ceci, Alfredo Procaccini, Manuel Lucchese, Nicola Colombo, Fabio Pavone, Giulio Napoli, Giovanni Ronzoni, Maurizio Sanna Cocco, Nicola Tonetti, Stefano Turchi (che potrebbe mandarci durante la gara, se ce la fa, gli aggiornamenti da laggiù!), Oscar Polli, Luca Tavernari, la nostra Camelia Liparoti in quad e sempre su quad anche Stefano Dalla Valle.

Ma oltre agli italiani giù ci saranno i migliori nomi della specialità, in tutte le categorie. Nelle moto infatti, il numero 1 è stato dato a Marc Coma (Ktm), il 2 a Chaleco Lopez (Aprilia), il 3 ad Helder Rodrigues (Yamaha) ma poi ci sono Ullevalsetter, Faria, Arredondo, insomma dopo la Dakar è senza dubbio uno dei migliori gruppi partenti. Lo stesso vale anche fra le auto. La Bmw schiera Leonid Novitskyi appena rientrato da un Italian Baja concluso al secondo posto assoluto, alle spalle di Boris Gadasin, anch’egli al via ad Abu Dhabi, ma soprattutto si ripresenta con la Mini All4 Racing in ottima forma, Rafforzata, meglio rifinita e soprattutto Stephane Peterhansel.jpgpronta a dare battaglia. E questo avverrà prima di tutto perchè a bordo ci sarà Stephane Peterhansel, insieme a ‘Polo’ Cottret, che ha il piacere e l’onore di riportare in gara la piccola – si fa per dire – di casa Bmw. Ma negli Emirati ci sarà anche Schlesser che quest’anno – a questo punto mi pare chiaro – vuole disputare la Coppa del Mondo (visto anche che non c’è Eric Vigouroux a impensierirlo) e ben tre Kamaz, a completare la lista dei 40 partenti fra T1, T2 e T4.

Il sito ufficiale per seguire la gara che prenderà il via domani, dopo la conclusione delle verifiche, con la super speciale serale, è http://www.abudhabidesertchallenge.ae .

Abu Dhabi Desert Challenge, si va a incominciareultima modifica: 2011-04-01T16:12:00+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento