Gadasin vince l’Italian Baja

A Boris Gadasin – G Force Proto – piacciono gli anni dispari. Ha vinto l’Italian Baja nel 2007, poi nel 2009 e poi si è ripetuto nel 2011. Ha vinto lui dunque, battendo per soli 52″ Leonid Novitskiy su Bmw X Raid, e non ho ben realizzato se per caso si è svegliato troppo tardi o se non ha pensato che era il caso di attaccare prima.

A Boris Gadasin – G Force Proto – piacciono gli anni dispari. Ha vinto l’Italian Baja nel 2007, poi nel 2009 e poi si è ripetuto nel 2011. Ha vinto lui dunque, battendo per soli 52″ Leonid Novitskiy su Bmw X Raid, e non ho ben realizzato se per caso si è svegliato troppo tardi o se non ha pensato che era il caso di attaccare prima. Fattosta che Gadasin ha vinto 5 speciali su 8 complessive, fermo restando che il prologo lo ha vinto Joan Roca su Mitsubishi L 200 e ha lasciato le altre tre a Leonid che però non è riuscito pur attaccando, ad accaparrarsi la prima posizione. Così adesso il russo Gadasin occupa la prima posizione della classifica della Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain che proseguirà fra pochi giorni – ad aprile – ad Abu Dhabi con l’UAE Desert Challenge.

La terza posizione nel Baja è andata a Mathias Khale con la sua nuova Mercedes Sam che è stato senza dubbio uno dei protagonosti della gara friulana. Il suo spazio nell’area assistenza ha attirato l’attenzione di tutti e il suo mezzo ha fatto parlare moltissimo gli addetti al settore ma anche i curiosi. La voce più divertente ascoltata in questi giorni – è stata che quella vettura costa 3 milioni di euro !!!! No comment.

Khale, chiacchierando un po’ con lui, si dice contento del mezzo  – e ti credo ! – ma non sa ancora bene che cosa farà in questa stagione. Mi ha detto che non pensa di usarla per la coppa del mondo e quindi salvo sorprese dell’ultimo momento non dovrebbe andarci neanche in Tunisia, mentre per il Silk Way Rally è ancora indeciso se correre con il suo buggy rosso oppure con la Sam. Di sicuro comunque la vettura correrà alla prossima Dakar, con chi al volante non è dato ancora sapere.

Jean Louis Schlesser ha chiuso in quinta posizione assoluta che è poi più o meno la posizione che ha occupato sia nelle diverse classifiche di speciale che nell’assoluta fin dal primo giorno.

A proposito di chiacchiere e pettegolezzi…bisogna fare assolutamente i complimenti al team polacco Caroline Team. Loro sono venuti con due Porsche Cayenne praticamente di serie, al punto che quando hanno verificato i mezzi i commissari tecnici hanno riscontrato che non c’erano le strozzature – cioè le bride – sui motori. I polacchi sono caduti dalle nuvole e sono andati a crearsele con qualche pezzetto di ferro e un po’ di lavoro di porsche.jpgfino. Le vetture andavano pianissimo e sono arrivate alla fine in 30. e 36. posizione ma nessuno potrà dimenticare la presenza di questo team a Pordenone nel 2011. Il “cinema” che ha messo su questa squadra è stato pazzesco. A parte i cinque gonfiabili giganteschi, l’aperitivo e il buffet offerto a tutti senza esclusioni, è stato il pullman di polacche che hanno fatto le hostess sabato e domenica che ha fatto registrare un enorme successo di pubblico. Il tutto insieme all’hospitality gigantesco, ha dimostrato a tutti che l’immagine conta più di qualsiasi altra cosa. Complimenti ! 

Gadasin vince l’Italian Bajaultima modifica: 2011-03-21T18:50:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento