E la Bultaco ?

Mea culpa. Mi sono completamente dimenticata di darvi le ultime notizie, durante la gara, su Ignacio, che correva con la sua famosa Bultaco. Sicuramente vi ricordate di lui e della sua follia di correre con questa moto degli Anni Settanta con cui aveva già partecipato, arrivando fino in fondo, alla Leggenda degli Eroi, Parigi-Dakar, due anni fa.

Mea culpa. Mi sono completamente dimenticata di darvi le ultime notizie, durante la gara su Ignacio, che correva con la sua famosa Bultaco. Sicuramente vi ricordate di lui e della sua follia di correre con questa moto degli Anni Settanta con cui aveva già partecipato, arrivando fino in fondo, alla Leggenda degli Eroi, due anni fa. Ignacio l’avevo incontrato alle verifiche e poi ci siamo visti al bivacco, un pomeriggio di una delle prime tappe, se non ignacio.jpgvado errata a Jujuy. Stava lavorando sulla moto e mi ha salutata con tantissimo entusiasmo. Si ricordava di me e ci siamo messi a chiaccherare. Era un po’ stanchino ma tutto procedeva per il meglio, anche perchè le prime tappe non erano state impossibili.

Poi però, l’ho rincontrato qualche giorno dopo, vestito in borghese e vista l’ora…l’ho trovato il giorno che incontrai Salvador Servia, anzi stavo proprio parlando con lui ed essendo spagnoli tutti e due si sono messi a chiaccherare fra loro. Insomma, Ignacio ci ha annunciato che si ritirava. “No – gli ho detto io – non dirmi che hai rotto la moto”. E lui sorridendo mi ha detto, “no, la moto sta benissimo, sono io che non ce la faccio”. E così si è arreso, stremato dalla fatica, compresa quella di correre con una moto così, ha deciso di tornare a casa. Ma nello stesso tempo con un sorriso mi ha detto, “ma il prossimo anno torno, mi preparo meglio, e arrivo fino alla fine”. Speriamo !

E la Bultaco ?ultima modifica: 2011-01-20T17:37:18+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento