Claudio Bellina e company

Oggi hanno chiuso in 14. posizione ufficiale, e se la cavano bene. Piano piano avanzano. Parlo del camion Italtrans, guidato da Claudio Bellina. Li ho visti in questi giorni, arrivare al bivacco con la luce del giorno. Sandro Perico è sempre più allucinato, nel senso buono, e ha confidato, senza mezzi termini, che i rallisti non hanno la minima idea di che cosa sia la Dakar.

Oggi hanno chiuso in 14. posizione ufficiale, e se la cavano bene. Piano piano avanzano. Parlo del camion Italtrans, guidato da Claudio Bellina. Li ho visti in questi giorni, arrivare al bivacco con la luce del giorno. Sandro Perico è sempre più allucinato, nel senso buono, e ha confidato, senza mezzi termini, che i rallisti non hanno la minima idea di che cosa sia la Dakar. E’ stanco e appunto, allucinato, ma si diverte e continua a fare foto e film di tutto quello che gli accade durante il giorno. Ieri ho dato loro una mano per comunicare con il loro team olandese, Ginaf. Nessuno di loro parla inglese e in questi giorni c’era qualche complicazione nel comprendersi, così sono stata “assunta” dagli olandesi come interprete ufficiale a patto che tutte le sere passi a trovarli. E va bene, faremo anche questa !

camion bellina.jpgScherzi a parte, il camion va molto bene e Claudio Bellina è davvero contento dell’assistenza ufficiale della Ginaf, al punto da arrivare a dire “non so come ho fatto negli anni precedenti. Per fare la Dakar bisogna affidarsi a dei professionisti. E’ tutt’altra vita!” Ed in effetti è vero. Alla sera loro arrivano, Giulio (Topo) si mette a lavorare sul road book e Claudio consegna le chiavi per la manutenzione. Insomma una cosa da signori!

Certo le loro avventure nelle dune le hanno avute anche loro, come per esempio nella tappa che portava ad Iquique, in mezzo alle dune, con il Topo – poveretto, sempre a lui tocca! – a piedi con la torcia elettrica per vedere dove far passare il camion. Sandro era davvero impazzito, mai si sarebbe aspettato che si potesse correre così. Uno a piedi che saggia il terreno e il camion dietro. Ma in realtà alla Dakar, questa non è una cosa poi così strana! Nella foto vedete il camion alle spalle di Sandro: i suoi capelli sono sempre più ribelli e dritti !

Claudio Bellina e companyultima modifica: 2011-01-12T23:48:03+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento