Quel pasticciaccio brutto della Kamaz

Che brutto pasticcio per la Kamaz. O meglio per uno dei camion della Kamaz, e guarda caso proprio quello di Vladimir Chagin, l’astro della Casa russa, vincitore nella passata edizione qui in Argentina. La storia è questa: pochissimi giorni prima di andare a imbarcare i mezzi a Le Havre, quindi possiamo ipotizzare intorno al 20 novembre, il team Kamaz è andato a provare il camion di Chagin in Francia. Ne hanno approfittato visto che DAK10-CHAGIN-Ct_MAINDRU-8245723.jpgcomunque il 25 dovevano essere a Le Havre. Solo che, purtroppo, durante le prove, Chagin si è capotato e ha praticamente distrutto il camion, al punto che non era neanche possibile caricarlo in nave e poi pensare di ripararlo qui in Argentina. Impossibile farlo camminare con le sue ruote. E allora, a quel punto, la Kamaz ha chiesto aiuto a De Rooy, il loro principale antagonista, olandese, su Iveco/Daf e lo sportivissimo De Rooy non si è tirato indietro. Gli ha organizzato il trasporto fino in Russia dove il camion è stato praticamente rimesso a nuovo. Per fare arrivare il Kamaz a Buenos Aires ora restava solo l’aereo: nessun problema, anche la Mini Bmw è arrivata in Argentina con lo stesso mezzo, così come anche tutte le Touareg Volkswagen. Tutto pronto dunque, sennonchè, mannaggia, in Russia fa un freddo polare in questo periodo, e come se non bastasse…nevica un bel po’!

E così l’aereo non parte ! L’intero team resta a terra quando lunedì dall’aeroporto di Mosca non decolla il volo che dovrebbe portarli a Madrid e poi da lì a Buenos Aires. Il team bivacca in aeroporto, sperando in un cambiamento della situazione metereologica, uno spazio di bel tempo che gli consenta di partire, ma niente. E di nuovo, come se non bastasse, ora gli aerei sono tutti fullybook, quindi PIENI !

Ieri, finalmente, il team è riuscito ad arrivare a Buenos Aires, ma il camion no ! Il solo Kamaz di Chagin è ancora in Russia, non si riesce a farlo partire sull’aereo cargo incaricato di portarlo fin qua. Si sta provando di tutto, ma fino a ieri sera la situazione non si era sbloccata. Aso li attende, sposterà se necessario le loro verifiche all’ultimo momento utile, ma intanto, si aspetta…

Quel pasticciaccio brutto della Kamazultima modifica: 2010-12-30T10:57:14+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento