Nani Roma è il numero 306

Quando a Parigi, in occasione della conferenza stampa di presentazione della Dakar 2011 la Aso ci diede la lista degli iscritti, nell’elenco delle auto non figurava il numero 306. Si passava dal 305 di Guerlain Chicherit al 307 di Krzysztof Holowczyc. Il primo sappiamo che correrà con una Mini motorizzata e creata dalla Bmw mentre il secondo con una Bmw X3 sempre della X Raid. Il copilota del polacco si chiama Jean Marc Fortin ed oltre ad essere il secondo in questa vettura è anche il big boss della Overdrive, scuderia belga che prepara le Nissan Navara. Un segno del destino che si è compiuto a Le Havre proprio mentre il team belga stava imbarcando le sue vetture sulla nave che salpava per l’Argentina. In quel momento Joan Roma, meglio conosciuto come Nani, era a piedi perchè la trattativa con la Jmb Stradale era saltata e il bravo pilota spagnolo rischiava di restare a casa.

Quando a Parigi, in occasione della conferenza stampa di presentazione della Dakar 2011 la Aso ci diede la lista degli iscritti, nell’elenco delle auto non figurava il numero 306. Si passava dal 305 di Guerlain Chicherit al 307 di Krzysztof Holowczyc. Il primo sappiamo che correrà con una Mini motorizzata e creata dalla Bmw mentre il secondo con una Bmw X3 sempre della X Raid. Il copilota del polacco si chiama Jean Marc Fortin ed oltre ad essere il secondo in questa vettura è anche il big boss della Overdrive, scuderia belga che prepara le Nissan Navara. Un segno del destino che si è compiuto a Le Havre proprio mentre il team belga stava imbarcando le sue vetture sulla nave che salpava per l’Argentina. In quel momento Joan Roma, meglio conosciuto come Nani, era a piedi perchè la trattativa con la Jmb Stradale era saltata e il bravo pilota spagnolo rischiava di restare a casa.

In realtà il suo nome era stato fatto in Ktm mentre cercavano il team manager per Marc Coma e Nani, con le sue conoscenze, esperienze ed il suo ottimo carattere era sembrato perfetto per questo ruolo. Quindi, in un modo o nel’altro Nani sarebbe venuto in Argentina, ma di sicuro per lui era molto più importante trovare un volante e venire a correre. E così la mano gliel’ha tesa proprio Fortin che ha pensato che forse una delle vetture poteva fare al caso di Roma. Così i due si sono incontrati e hanno trovato un accordo. “Quando ho sentito che Nani non aveva più una vettura per correre gli ho mandato un sms e gli ho detto che se voleva forse la nostra scuderia poteva fare qualcosa per lui. Mi ha risposto subito e così ci siamo visti”.

16122010010.jpgLe vetture di Fortin alla Dakar 2011 sono quattro e una di queste è affidata anche ad Alfie Cox – per il secondo anno consecutivo – ed in questo modo i due ex motociclisti Ktm si ritroveranno in gara. Le altre due Nissan Navara saranno affidate a un pilota russo e ad uno cileno. La vettura che guiderà Roma è la stessa che il polacco  Holowczyc ha portato alla vittoria alla Baja di Portoalegre in Portogallo. Nei giorni scorsi Nani l’ha provata in Belgio – lo stesso Pick up – e ne è rimasto favorevolmente impressionato. Certo l’ha provata sulla neve che ha invaso il Belgio e gran parte del nord Europa nei giorni scorsi, ma l’impressione è stata ottima. E’ stato utilizzato lo stesso kit per la neve che era stato usato alla Baja in Russia a febbraio scorso e le condizioni seppure difficili sono state eccezionali per il test. “La vettura è molto agile – ha detto Nani – e facile da guidare. Ha un’ottima motricità e anche una buona tenuta, credo che potremo divertirci. Conto molto poi sull’esperienza e la bravura di Gilles Picard per la navigazione e credo che riusciremo a cavarcela anche nelle tappe più difficili!

Se andate sul sito ufficiale della Dakar www.dakar.com e guardate la lista degli iscritti auto adesso potrete trovare che il numero 306 è ricomparso, ed appartiene all’equipaggio Roma-Picard !

Nani Roma è il numero 306ultima modifica: 2010-12-19T10:53:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento