Cervantes trionfa in Tunisia

Era il favorito! Lo sapevamo tutti, ma non per questo i nostri piloti non ci hanno provato ! La gara in Tunisia, la seconda edizione cioè dell’Enduro di Carthage – organizzata da Ciro De Petri – è stata stupenda. Emozionante, bella, vissuta, combattuta, con i suoi 47 piloti al via, e con Ivan Cervantes, per la prima volta in sella alla Gas Gas con cui disputerà il campionato mondiale enduro nel 2011.

Ha vinto lui, l’ho già detto, ed è stato spettacolare, ma dietro di lui è arrivato un eccezionale Maurizio Gerini, su Husqvarna, per la prima volta sulla sabbia, per la prima volta in Africa, ma assolutamente a suo agio, e quasi nemmeno stanco alla fine della gara.

i primi tre.JPGAprite bene le orecchie però, perchè al terzo posto è arrivata una magica Francesca Nocera: la sorpresa della spiaggia di Gammarth è stata lei. Agguerrita – e questo lo sapevamo – ma soprattutto veloce con la sua Hondina 250. Super allenata, neanche stanca, in grado di attaccare per tutta l’ora e 40 minuti di gara. Ha ottenuto il terzo posto Francy con lo stesso numero di giri di Gerini. Fantastici tutti e due !

E poi andiamo a cercare le altre posizioni degli italiani in classifica: da Angelo Signorelli, sesto, a Carlo Valenti, ottavo; e poi i bravissimi Giovanni Gheza, Carlos Mas – che da dieci anni non correva sulla sabbia – Claudio Terruzzi (ve lo ricordate negli anni 80 con il Ciro alla Dakar?), i grandi “vecchi” nel senso di Alessandro Gritti, Giacomo Vismara, Pietro Caccia, Osvaldo Scaburri.

E’ stata una gara magica, un po’ umida magari, ma con il sole che il giorno della gara ci ha graziato ! L’emozione della partenza, del rombo sulla sabbia e nell’aria di 45 moto che si mettono in moto e sgasano nello stesso momento, e poi i sorpassi, i doppiaggi. Emozionante, e di sicuro, un appuntamento da non perdere !

Cervantes trionfa in Tunisiaultima modifica: 2010-11-12T18:08:17+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento