Penultima giornata

La connessione oggi è un po’ ballerina e quindi chissà quanto riuscirò a stare in linea per raccontare questa giornata, la penultima del Silk Way Rally. Una giornata strana, come solo la Russia sa regalare, con la strada dell’assistenza sbarrata e tutti a cercare un’alternativa prima di scoprire, dopo 40 km di gira e rigira, che si poteva passare lo stesso. Certo la strada era in costruzione, ma che fa? Qui tutto è possibile e plausibile e quindi….anche percorrere una strada in costruzione o di correre perchè dalle 5 di pomeriggio nessuno sarebbe più potuto entrare nè uscire dal bivacco fino alle 21…E perchè? Perchè sembra stia arrivando una mega autorità, e quando dico mega lo è davvero…anche se al momento, e qui sono le 18,19 nessuno si è ancora fatto vedere.

Intanto siamo assediati dai militari e dalla polizia, controlli con il metal detector, e stato di massima al’erta.

A parte questo, la gara ormai è quasi finita e a meno di colpi di scena pazzeschi le classifiche non dovrebbero cambiare. Carlos Sainz ha chiuso in seconda posizione con la sua Vw Touareg e Nasser Al Attiyah che oggi partiva per primo e voleva recuperare qualcosa si è dovuto accontentare di uno striminzito minuto e 32″. Carlos è sempre primo con 11′.16″ di vantaggio su Nasser mentre Mark Miller è terzo, e completa il podio con la terza Vw. Ritirato oggi purtroppo, anche se appare ancora in classifica, il tedescho Khale su buggy SMG che ha rotto proprio sul finire e non potrà ripartire domani. 

Fra i camion la lotta è accesa come non mai. Chagin stamattina è partito dalla 20. posizione e ha vinto la speciale superando in tutto, fra auto e camion, ben 13 mezzi ! In una speciale veloce da far paura il russo si è imposto su tutti ma in classifica assoluta davanti a lui che ora è salito in seconda posizione c’è la nuova e giovane leva dei Kamaz e cioè Eduard Nikolaev che vanta 23′.07 di vantaggio ed a meno di ordini di scuderia domani potrebbe vincere la sua prima gara della carriera.

Anche perchè domani la speciale è praticamente una sorta di spettacolo: 16 chilometri in montagna prima di arrivare a Sochi per il podio finale e la festa conclusiva di questa seconda edizione del Silk Way Rally. 

Penultima giornataultima modifica: 2010-09-17T16:26:30+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento