Abu Dhabi Desert Challenge, comincia la stagione mondiale del tout terrain

Una super speciale di 2 chilometri. E’ cominciato così l’Abu Dhabi Desert Challenge che in questi due ultimi anni ha preso il posto dell?UAE Desert Challenge che si svolgeva a Dubai. In realtà la gara è la stessa solo che è cambiata la sede logistica e in parte la zona in cui si svolge. La Super Speciale, che alcuni chiamano ancora prologo, si è corsa oggi su un circuito in terra, proponendo ai piloti una sorta di otto da affrontare.

Alla gara che si conluderà il primo di aprile partecipano 53 moto, 13 quad, 31 auto e 3 camion: numeri inferiori rispetto alla media di questa gara ma la scarsa partecipazione è stata causata dall’estrema vicinanza della partenza della nave per gli Emirati Arabi all’arrivo della nave proveniente dall’Argentina al termine della Dakar 2010. Molti team non ce l’hanno fatta a sistemare i mezzi in tempo per la prima prova dell’anno e solo i più forti, anche a livello economico, hanno potuto contare sull’ausilio di meccanici e pezzi di ricambio per arrivare in tempo a ripristinare e preparare i mezzi per questa gara. Nelle auto la vittoria della prima corta speciale – utile per stabilire l’ordine di partenza di domani – è stata vinta dal russo Leonid Novitsky su Bmw, ma va sottolineato il risultato dei nostri gemelli padovani, Aldo e Dario de Lorenzo su Isuzu, sesti assoluti. 

Fra le due ruote successo di Sean Gaugain su Honda che ha battuto per un soffio Frans Verhoeven su Bmw…per trovare i bravi bisogna scendere di qualche posizione anche se in realtà le classifiche degli arabi hanno mescolato tutto insieme, quad, moto production e super production…Spulciando fra le sole moto scopriamo che Chaleco Lopez con la sua Aprilia e quarto, seguito dalla Yahama di Herlder Rodriguez. David Casteu è ottavo, Marc Coma è 12° ma domani l’ordine di partenza verrà dato all’inverso e i primi dieci della classifica potranno fra l’altro scegliere la propria posizione. 

Fra gli italiani al via in moto troviamo Gaetano De Filippo su Aprilia, Edoardo Mossi che dopo una perentesi sulle 4 ruote torna alla moto, Pierpaolo Visconti su Ktm e la nostra inossidabile Camelia Liparoti sul suo quad Ktm.  

Domani prima tappa con 404 chilometri da percorrere con una speciale di 286 e un trasferimento che porterà i piloti al Tal Mureeb Bivouac.

Piccola nota negativa: non comincia bene la gara per Pierpaolo Bonetti che con il suo Iveco Trakker si è capotato nella super speciale. Questo non inpedirà loro, se il camion non avrà subito danni, di essere al via domani della prima speciale.

Abu Dhabi Desert Challenge, comincia la stagione mondiale del tout terrainultima modifica: 2010-03-27T19:35:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento