E se azzardassimo qualche pronostico?

Per questa sorta di gioco ho bisogno ovviamente del vostro supporto e collaborazione. Tentiamo di fare qualche pronostico, sia nelle moto che nelle auto, perchè nei camion la vittoria dei Kamaz appare abbastanza scontata (non ci sono avversari validi contro cui lottare).

Tentiamo non solo di riconoscere un vincitore di questa 32. edizione della Dakar, ma tentiamo soprattutto di giocarci chi sarà in testa dopo due tappe, chi dopo cinque, chi alla giornata di riposo e così via.

Ovviamente parto dal mio pronostico e dalla mia esperienza, e tutto quello che è scritto qui è solo nella mia mente, ma vorrei sentire anche la vostra voce, con nomi e ragioni della vostra scelta.

Partiamo dalle moto. I giornalisti stranieri, in particolare i francesi, riconoscono in David Fretignè il grande favorito 2010, ma andiamo ad analizzare anche gli altri. Parliamo naturalmente, di classifica assoluta. Despres e Coma partiranno all’attacco ma bisogna vedere nelle prime tappe come reagisce la loro moto alla brida (anche se prove e test ne hanno fatte tante). Le prime tappe sono veloci quindi è possibile che loro stiano davanti, così come potrebbe succedere con qualche outsider che usa comunque la cilindrata piena. 

A Fiambala secondo me potremmo avere Coma in prima posizione, in seconda Fretignè e Despres subito dietro. Vedo una condotta di gara prudente all’inizio per Lopez, per cui va bene una quarta posizione, mentre Helder Rodrigues che è sempre partito forte potrebbe essere nei dintorni del quinto posto, seguito da Jordi Viladoms. Non so come posizionare Verhoeven perchè non conosco il potenziale della sua moto Bmw. Fra gli italiani vedo nelle prime quindici posizioni Manca e Zanotti, e naturalmente anche Paolo Ceci per quanto fra tutti e tre lui mi sembri il più riflessivo e potrebbe anche decidere di non attaccare nei primi giorni.

Nelle auto non ho dubbi. A La Rioja arriviamo con Carlos Sainz in testa e forse Robby Gordon in seconda posizione. Alle loro spalle Nasser Al Attiyah e una Bmw, quella di Peterhansel o di Roma. Conoscendo Peter e la sua strategia abituale so che non attaccherà prima di entrare in Cile e che anche in questo caso lo farà forse nella tappa 5 o 6, diciamo fra Antofagasta e Iquique. Ah sì, dimenticavo da tenere d’occhio nelle prime tappe anche Orly Terranova che gioca in casa, anche se voci di corridoio mi dicono che purtroppo la sua Jmb Stradale (Leggi Mitsubishi) non è al massimo come affidabilità.

Allora che si fa, scommettiamo?

  

E se azzardassimo qualche pronostico?ultima modifica: 2009-12-31T21:26:48+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento