Il perchè Picco non corre con Aprilia

Dopo aver fatto una chiacchierata con Franco Picco ed aver ascoltato le sue motivazioni rispetto alla sua trattativa con Aprilia mi è sembrato giusto, e doveroso, ascoltare anche Aprilia, nella persona di Luigi Dall’Igna – responsabile R&d Road Racing – e Filippo Assirelli, team manager del Giofil, squadra che gestisce l’avventura Aprilia nel tout terrain.

 “La trattativa con Franco Picco è iniziata intorno al mese di maggio/giugno di quest’anno – spiega Assirelli – quando Picco andò in Aprilia a chiedere una moto per la Dakar. All’inizio non si parlava neanche di Faraoni, ma solo della Dakar 2010 che lui aveva intenzione di correre”. In Aprilia parlò proprio con Dall’Igna, vecchio amico del vicentino: “Ci chiese una moto a livello ufficiale, per correre alla Dakar e a me sarebbe piaciuto moltissimo accontentarlo, ma non siamo in grado di scegliere da soli il team del tout terrain. Gli dissi che avremmo preso in considerazione la sua richiesta e che ne avremmo – e anche lui avrebbe dovuto – parlarne con il nostro team, e cioè il Giofil”. Così nacque il contatto con Franco che voleva un trattamento da pilota ufficiale, quindi correre senza alcun impegno economico.

Poi la moto non è stata disponibile per il Faraoni ed è rimasto in sospeso il discorso Dakar : “ma avendo preso Lopez come pilota ufficiale – prosegue Assirelli – non c’era più spazio per un altro pilota ufficiale e così ho dovuto chiedere a Picco un aiuto economico, o meglio, gli dissi: devi dirmi entro un certo periodo di tempo se puoi partecipare alle spese. Non posso darti una moto gratuitamente“. Così venne chiesto a Picco di trovarsi uno sponsor o insomma di far in modo – esattamente come Ceci e Zanotti – di partecipare alle spese. “Io avevo bisogno di sapere se veniva o no – dice ancora Filippo – perchè per me significava organizzarmi in modo diverso, per esempio con un meccanico in più, senza contare le scadenze dei pagamenti verso altri (per esempio Aso). Lui però non mi ha più fatto sapere nulla e di conseguenza io non sono stato più in grado di fornirgli la moto”.

“Se Picco deve prendersela con qualcuno se la deve prendere con me, non certo con Aprilia”, specifica il team manager. “Dipendesse da me direi di sì a tutti quelli che mi chiedono un’Aprilia ma non è possibile. Già per arrivare in tempo ad arrivare questa Dakar abbiamo fatto i salti mortali perchè il tempo a nostra disposizione era davvero poco”.

Il team Aprilia, l’unico ufficiale alla Dakar 2010, schiererà dunque: Francisco Lopez e Gerard Farres – piloti ufficiali – Paolo Ceci e Alex Zanotti “clienti privilegiati” come li definisce Assirelli, e Remo Pini come cliente.

Il perchè Picco non corre con Apriliaultima modifica: 2009-12-12T10:13:02+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il perchè Picco non corre con Aprilia

Lascia un commento