Franco Picco, il 25° anniversario e l’Aprilia

Franco Picco avrebbe dovuto correre con un’Aprilia quest’anno alla Dakar. Lo avrebbe voluto fare per correre con una moto italiana proprio nell’anno in cui ricorre il suo 25° anniversario. Quando Franco infatti, partecipò per la prima volta al rally dei Faraoni e alla Dakar, nello stesso anno, era esattamente il 1984. Ecco perchè quest’anno ricorre il suo 25° anniversario e dopo aver già corso al Pharaons 2009, è pronto a riaffrontare la sfida in Argentina.

Non lo farà però come aveva sperato in sella ad una Aprilia. “Prima di partire per il Faraoni avevo avuto un contatto con la Casa italiana in cui ho ritrovato molti vecchi amici che avevano lavorato con me diversi anni fa. Ne è nata l’idea di correre con la moto della Casa di Noale già dal Faraoni per poter aver modo di provarla, in previsione della Dakar”. A raccontare i fatti è lo stesso Franco Picco che in questi giorni si trova in Egitto con uno dei suoi tradizionali viaggi turistici in moto. “Pochi giorni prima dell’imbarco dei mezzi a Genova, per Alessandria, mi hanno comunicato che la moto non era ancora pronta e che non avrei potuto usarla. Ci sono rimasto un po’ male, perchè mi sarebbe piaciuto testarla direttamente in gara, adattandola al mio stile di guida, ma ho pensato che avrei potuto farlo una volta rientrato a casa”. Tornato in Italia ha chiesto espressamente al team di preparare la sua moto con sospensioni rigide “perchè a me piace così”, in attesa di andarla a provare. E invece le cose sono andate in modo diverso perchè Franco è ripartito il 6 novembre per l’Egitto e solo il 5 il team che gestisce l’Aprilia in gara gli ha comunicato che non aveva una moto per lui. “Niente test dunque, ma soprattutto niente moto. Inutile dire quanto ci sono rimasto male. Anche perchè in Aprilia avevo portato anche un mio amico, Remo Pini che correrà nel team clienti alla Dakar in Argentina, e saremo quindi stati due a correre con la stessa moto”. A quel punto Franco ha cercato in fretta e furia una moto ed è ricorso al suo amico Carlo Zuffetti, infortunatosi proprio prima di partire per il Pharaons. “Lui aveva una Yamaha 450 che gli avevo preparato io. Così ne ho approfittato, ho preso la sua e ho montato il kit per l’Africa, riadattandola alle mie modifiche e partirò con questa moto”. Silvia Giannetti e Fabrizio Mugnaioli hanno portato la moto di Franco su a Le Havre e lì è stata imbarcata per l’Argentina, dove i mezzi dovrebbero arrivare più o meno intorno al 20 dicembre.

Franco Picco, il 25° anniversario e l’Apriliaultima modifica: 2009-12-08T16:35:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento