Tutto in tre giorni…

In questi ultimi tre giorni è davvero successo di tutto nel mondo del tout terrain, specie per quello che riguarda Dakar in Argentina e Africa Race in Africa. Il primo colpo di scena è stata la rinuncia da parte di Ruben Faria, pilota portoghese, all’Africa Race dove era sicuramente uno dei favoriti. Però ha rinunciato per un motivo non indifferente. Ruben sarà il secondo, o meglio il porta acqua come si dice in gergo, di Cyril Despres (e scusate se è poco) alla Dakar in Argentina. Il portoghese prende il posto di James West nel Red Bull Team, perchè il povero West che si era fatto male ad una gamba non si è ripreso nei tempi previsti, e sperati. Ad una prima visita i medici avevano assicurato che sarebbe potuto guarire in tempo per la Dakar, ma poco tempo fa il verdetto è stato diverso e West non potrà essere al via della 32. edizione della Dakar in Argentina.

Le altre novità riguardano i nostri piloti italiani che si sono trovati a dover cambiare moto, alcuni in fretta e furia, rispetto a quanto scritto e pubblicato sull’elenco iscritti della Aso. A parte Fabrizio Mugnaioli e Silvia Giannetti che si confermano sulle loro Ktm, un cambio si è reso necessario per Claudio Mana che non correrà più con Aprilia bensì con una Ktm – ex Zuffetti – mentre a Remo Pini è stata affidata una Aprilia, clienti, dal team Giofil che ufficialmente rappresenta la Casa italiana in Argentina e Cile.

Cambio di moto anche per Franco Picco, che non avrà più una Aprilia, come aveva dichiarato fin dal Pharaons Rally bensì una Yamaha, kittata, sempre ex Zuffetti. Ma in questo caso la storia è un po’ più lunga…. 

Tutto in tre giorni…ultima modifica: 2009-12-05T09:50:00+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento