Il percorso dell’Africa Race

Ne abbiamo già parlato nei giorni scorsi di questo percorso che entro questa settimana verrà svelato anche in termini di chilometraggio. Per il momento posso dirvi che le tappe saranno contenute sempre in un massimo di 500 chilometri, fatta forse eccezione per una.

La partenza come già si sa avverrà dall’Algarve, una delle zone più belle del Portogallo, al sud, per la precisione da Portimao. Da lì trasferimento fino al porto e poi imbarco e viaggio verso Nador da dove prenderà il via la prima tappa africana :  Nador – Borj Frissate, il 30 dicembre. Da lì si scende ancora a sud con la tappa Borj Frissate – La Momie, nell’ultimo giorno dell’anno, con la Momie che è un piccolo villaggio a circa 10 km da Rissani. Si riparte di nuovo, il primo gennaio, sempre in Marocco, verso Mrhimina, villaggio in cui siamo appena transitati anche con la Leggenda, a circa 50 km da Foum Zguid, in direzione Ouarzazate. Da qui si raggiunge Agadir e quindi il giorno di riposo previsto per il 3 gennaio. Si riparte ancora in Marocco per scendere a sud, direzione Laayoune con bivacco a Greid Lareich e poi si scende ancora, si passa con la tappa da Boulanouar e poi si  entra in Mauritania. La direzione è quella consueta, proprio come la Leggenda, verso Akjoujt ed Atar, fino a spostarsi verso Tenadi, più a sud – a mio avviso una delle tappe più toste probabilmente – pronti ad entrare poi a Saint Louis, in Senegal. A conclusione, il 10 gennaio, si raggiungerà il tradizionale Lago Rosa.

Renè Metge, ideatore e disegnatore del percorso insieme a Josè Maria Servia è fiero del suo tracciato . “Sono davvero soddisfatto, con Josè Maria abbiamo lavorato insieme con grandi risultati. Abbiamo scovato zone del Marocco assolutamente inedite, da cui non siamo mai passati precedentemente e lo stesso è avvenuto anche in Mauritania. Sono davvero contento del percorso e di sicuro posso affermare che non sarà una gara semplice. Posso però rincuorare i piloti dicendo loro che non ci saranno sassi in Marocco, o per lo meno, non di sole pietraie sarà fatto il percorso. E lo stesso dicasi per l’erba chameaux in Mauritania: la troveremo ovvio, ma non ci staremo sopra per intere giornate”, come hai tempi di Zaniroli, aggiungo io !

Il percorso dell’Africa Raceultima modifica: 2009-11-16T15:27:04+01:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento