Pharaons 2009

L’avventura Pharaons 2009 è terminata. Da due giorni siamo rientrati tutti a casa e ora non ci resta che guardare le foto scattate nei 10 giorni di permanenza in Egitto per ricordare. Ricordare tutto quello che abbiamo vissuto nel bene e nel male. La vittoria di Cyril Despres,su Ktm, nelle moto, che lo avvicina matematicamente alla vittoria del Campionato del Mondo 2009, la prima vittoria tanto attesa e cercata di Jerome Pelichet e Eugenie Decre su Bowler Wildcat davanti al nostro Checco Tonetti che sicuro di non piazzarsi neanche fra i primi tre in classifica se n’è andato prima della premiazione (aveva prenotato un volo praticamente subito) E invece Roberto insieme a suo figlio Nicola è arrivato secondo assoluto e sono stati tutti e due bravissimi. E poi il Classic, la prima avventura del Faraoni in questo senso, vetture comprese fra gli anni Ottanta, Novanta e 2000 al via e in continua sfida, sul filo dei chilometri e non dei secondi. Trenta euqipaggi di cui molti per la prima volta in Egitto.

Insomma dieci giorni belli, purtroppo rattristati da un brutto incidente, di strada e non di gara, ma che ha pur sempre strappato un ragazzo dalla sua vita e dalla sua famiglia.

Un Bravi di cuore va a tutti quelli che hanno lavorato per e con questa gara. A cominciare dai suoi organizzatori, Daniele Cotto e Marco Bucci che tanto hanno fatto per raggiungere questa ennesima edizione del Pharaons, sorto nel lontano 1998. Accanto a loro un’equipe collaudata a cui tutti – lo giuro – hanno dedicato parole di elogio e ringraziamento a fine gara perchè – e ve lo assicura una che le gare se l’è fatte proprio tutte –  è difficile trovare un gruppo così affiatato e così efficente. Dudd, Elena, Costanza, Federica, tutto lo staff medico, i crono, i balai, i CP, e tutti i ragazzi che hanno dato una mano, alcuni collaudati e alcuni alla loro prima esperienza. Gli album di foto sono dedicati anche a loro che tanto fanno per questo rally ! BRAVI!!

Pharaons 2009ultima modifica: 2009-10-14T14:23:21+02:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Pharaons 2009

  1. si, verissimo. dieci giorni intensi, faticosi ma bellissimi.
    resta un ricordo indelebile, restano le emozioni, restano le paure, resta il sapore della polvere, per ora restano anche un po’ di lividi, restano granelli di sabbia dorata un po’ ovunque…
    resta la tristezza di non poter più vedere quei cieli stellati o quelle meravigliose albe in cui il rumore dei motori si univa alle preghiere che provenivano da minareti lontani… ma un anno passa presto.
    Un abbraccio e un grazie a tutti quelli che ci hanno supportato e SOPPORTATO.
    roberto

Lascia un commento